Cibus, il Salone Internazionale dell’Alimentazione, è considerato l’evento più importante del panorama agroalimentare italiano, quello in cui vengono proposte le ultime novità e tendenze.

Un vero e proprio punto di riferimento per gli operatori non solo a livello nazionale ma anche internazionale. Una vetrina del Made in Italy di cui è semplicemente impossibile non parlare.

Nel 2022 Cibus torna a svolgersi riprendendo la calendarizzazione consueta del pre-pandemia, precisamente dal 3 al 6 maggio a Parma, città Capitale della Cultura nel biennio 2020-2021 e location originaria della manifestazione.

Quest’anno sono attesi oltre 60.000 visitatori e top buyers provenienti da tutto il mondo a fronte di oltre 3.000 aziende espositrici. Cibus 2022 promette di essere un faro capace di illuminare, con la sua luce, i produttori grandi e piccoli, dando visibilità a uno dei settori di eccellenza del Made in Italy.

Cibus 2022: il Salone Internazionale dell’Alimentazione torna a far parlare di sé

Cibus 2022, il Salone Internazionale dell’Alimentazione, rappresenta un’occasione di incontro per tutti gli operatori del settore nazionale e internazionale. L’obiettivo è quello di mostrare quanto realizzato nel presente in un’ottica di crescita futura, il tutto nel rispetto della tradizione locale del territorio italiano. 

I temi dell’edizione 2022 toccheranno i rapporti tra industria e distribuzione, analizzando il ruolo della filiera agricola rispetto alla redditività delle imprese, il futuro della ristorazione e, non meno importante, l’importanza (e la visibilità) che hanno e avranno i prodotti DOP e IGP. A essere proposte circa 500 novità di prodotti Food & Beverage, nel segno della tradizione e dell’innovazione, aspetti tipici delle realtà del Made in Italy.

Hai un’attività, un negozio
o un ristorante?

Se vuoi provare i nostri prodotti, puoi farlo ordinando direttamente online!

ORDINA ONLINE

Cibus Off: il plus di Cibus 2022

Cibus rappresenta la piattaforma di meeting più importante per la community agroalimentare ma è anche molto di più. È un punto di vista, oltre che un punto di riferimento.

Oltre alle diverse iniziative speciali, Cibus 2022 sta organizzando un percorso ulteriore nel segno della sostenibilità, dell’innovazione e dell’imprenditorialità, sempre nella città di Parma: Cibus Off

Si tratta di un weekend pensato per la valorizzazione e la promozione delle filiere per il pubblico B2C, con attività che hanno come cornice location storiche e incantevoli nel centro parmense. Con Cibus Off il Salone Internazionale dell’Alimentazione diventa ancora più interessante.

Il programma e gli ospiti

Sono oltre 3.000 gli espositori italiani, mentre almeno 60.000, ma c’è chi parla di 70.000 e più, i buyers italiani e stranieri, provenienti da Europa, Asia e America, per i quali è stata realizzata la rassegna “Cibus Destination”, con visite guidate e percorsi in cui trovano espressione cibo e territorio.

Nell’area espositiva “Cibus Innovation Corner”, invece, troveranno spazio i prodotti più innovativi, la cui selezione è curata da una giuria di esperti. Tra gli ospiti attesi segnaliamo il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Stefano Patuanelli e Manlio Di Stefano, Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

I temi trattati hanno al centro l’innovazione digitale e la sostenibilità nel settore food, più un focus particolare dedicato a “La dinamica delle private label a livello internazionale”, tenuto da Antonio Cellie, CEO di Cibus 2022.

Ricordiamo che, come di consueto, l’ingresso a Cibus 2022 è riservato esclusivamente ai professionisti del settore food, retail e Ho.Re.Ca. Sono disponibili ulteriori informazioni sui canali ufficiali; la sede è, come avviene da quasi quarant’anni, presso i padiglioni espositivi delle Fiere di Parma.