Recentemente, per l’esattezza il 25 ottobre 2022, si è festeggiato il World Pasta Day. L’evento, giunto alla sua 24esima edizione, è stato organizzato da Unione Italiana Food e IPO (International Pasta Organization).

I benefici della Dieta Mediterranea sono sotto gli occhi di tutti da tanti anni. Vivo mediterraneo è un motto che sta conoscendo costante diffusione, diventando un vero e proprio stile di vita adottato in tutto il mondo.Oggi vi illustriamo quali sono le pratiche virtuose da intraprendere per vivere in maniera mediterranea, a livello in primo luogo nutrizionale ma non solo.

Vivo mediterraneo: cosa vuol dire

Il 16 novembre 2010 rappresenta una data storica importante, ovvero quella in cui la Dieta Mediterranea è stata iscritta da parte dell’UNESCO nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità su proposta di Italia, Spagna, Grecia e Marocco. 

Si tratta di qualcosa che rappresenta molto più di un semplice elenco di alimenti, quanto piuttosto, come dichiarato dallo stesso UNESCO, un sistema che “promuove l’interazione sociale, poiché il pasto in comune è alla base dei costumi sociali e delle festività condivise da una data comunità, e ha dato luogo a un notevole corpus di conoscenze, canzoni, massime, racconti e leggende”. 

Il vivo mediterraneo rappresenta, quindi, un insieme complesso e stratificato di abitudini dalla storia antica. La Dieta Mediterranea è stata infatti codificata, studiata a livello scientifico. Rappresenta una vera sicurezza.

I 10 comportamenti virtuosi del “Vivo mediterraneo”

Vediamo meglio, allora, cosa vuol dire adottare i comportamenti del “vivo merditerraneo”, quelli che si sono sviluppati in quest’area geografica millenni fa.

1. Scegliere la Dieta Mediterranea come stile di vita

Il primo principio del vivere mediterraneo è quello di adottare come modello proprio quello della Dieta Mediterranea: affidabile, collaudato, testato e persino avente valore scientifico. Significa rinunciare alla fascinazione degli spot del momento, quelli che raccontano di diete creative ma non altrettanto certe, nella loro efficacia e salubrità. Fare una scelta di vita in cui, in fondo, non c’è da rinunciare a niente ma solo da guadagnare.

2. Scegliere con attenzione gli alimenti

Scegliere con attenzione gli alimenti vuol dire non solo preferire ingredienti il più possibile a km zero, dalla pasta alle verdure, ma anche poter usufruire dei benefici della qualità garantita da prodotti come quelli surgelati. Funzionali a mangiare seguendo maggiormente il ritmo delle stagioni senza rinunciare a stare in movimento.

3. Viva la pasta!

La pasta è uno degli alimenti base della Dieta Mediterranea. La sua validità a livello nutrizionale, soprattutto quando di qualità altissima come nel caso dei formati Pasta di Montagna, non è più un mistero. Inoltre fa bene al buon umore, oltre che ai diversi organi, risultando sempre perfetta all’interno di mille preparazioni diverse. Gusto e carboidrati buoni, insomma!

4. Adottare uno stile di vita dinamico

Adottare sane abitudini a tavola non è il solo comportamento contemplato nello stile di vita mediterraneo. Tali pratiche si inseriscono in una vita attiva, in cui ci si prende cura del proprio corpo facendo regolare attività fisica, praticando sport insomma.

5. Una dieta nel segno della tradizione

La Dieta Mediterranea è la stessa sostanzialmente da millenni. “Vivo mediterraneo” significa riscoprire questa tradizione, adottandola, raccontandola, attraverso una conoscenza che passa dalla quotidianità.

6. Ogni tanto uno sgarro

La rigidità è qualcosa che è assente in questo stile di vita all’insegna della mediterraneità. Piuttosto, è necessario prevedere qualche sgarro o strappo alla regola, a patto naturalmente di non esagerare. Armonia ed equilibrio passano proprio dal fatto di avere una stabilità nella quotidianità, per poi poter ogni tanto concedersi qualcosa di diverso. La salute dell’organismo, sia fisica che mentale, in questo modo non ne risentirà, anzi.

7. Le giuste proporzioni

Uno dei segreti alla base della Dieta Mediterranea sono le proporzioni: degli alimenti, dell’attività fisica, degli stessi sgarri, del ridotto spreco alimentare. Tutto nella misura perfetta, tanto per la persona che per l’ambiente. Un principio che è una vera e propria filosofia di vita.

8. Sì alla sostenibilità

Se c’è qualcosa in cui il “Vivo mediterraneo” è virtuoso da millenni è la sostenibilità, tanto per l’ambiente che per gli altri esseri viventi. Passa necessariamente dalla scelta delle materie prime e dagli alimenti di maggiore qualità.

9. Vivo mediterraneo: sì alla condivisione

L’alimentazione nelle aree del Mediterraneo è da sempre qualcosa da vivere a tavola, insieme agli altri. Uno stile di vita generoso, in linea con i tempi necessari all’organismo per recuperare dopo il lavoro.

10. Nel segno della cultura alimentare

L’ultimo principio del “Vivo mediterraneo” è forse anche il più importante. Significa assaporare quello che si trova nel piatto in maniera culturale, parlandone nel segno della consapevolezza e della trasparenza. Con un messaggio privo di informazioni inesatte o peggio ancora errate.

Vuoi provare la nostra pasta ma non sai dove acquistare?

Cerca nello store locator il punto vendita più vicino a te!

DOVE ACQUISTARE